BOLLETTINO DEL CENTRO ROSSINIANO DI STUDI

Direttore scientifico Céline Frigau Manning
Direttore responsabile Matteo Giuggioli

INDICE DEL BOLLETTINO ROSSINIANO

Scarica l’indice aggiornato

Il «Bollettino del Centro rossiniano di studi», fondato da Alfredo Bonaccorsi, è nato nel 1955 come periodico bimestrale legato all’attività del Conservatorio di Musica G. Rossini di Pesaro.
Dal 1970, sotto la direzione di Bruno Cagli, la rivista ha avuto un radicale cambiamento di impostazione, passando da periodico di carattere meramente informativo a rivista scientifica, al cui interno sono ospitati contributi e saggi di carattere musicologico che hanno contribuito in modo sostanziale alla riscoperta dell’autentica figura di Rossini. La rivista si è trasformata così in un importante strumento di quella Rossini-Renaissance che ha fatto piena luce su tutti gli aspetti dell’arte del compositore e dell’epoca in cui visse.

Dal 2020 il Bollettino si è adeguato ai nuovi standard delle riviste scientifiche odierne e si è dotato di una nuova struttura: la direzione è affiancata da un comitato scientifico e viene generalizzato il criterio della doppia revisione cieca per i contributi proposti.

I saggi pubblicati sulla rivista si incentrano su una varietà di questioni – dall’attività creativa alle vicende biografiche, dalla fortuna critica agli interpreti, dai problemi della messinscena alla prassi esecutiva e alle questioni di carattere più specificatamente filologico – suggerendo nuove prospettive, anche sui contemporanei del Pesarese e sulla società dove ha operato.

Gli Indici 1955-2010, pubblicati on line e di cui si sta curando l’aggiornamento, sono il più efficace strumento di consultazione della storia della rivista.

Per informazioni riguardanti i prodotti in vendita e i costi, si prega di scrivere a 

TORNA A EDITORIA